Pensieri e Parole su HoGWarts Week 2014

Foto di Gruppo HoGWarts Week



Quando sono arrivata alla stazione di Ancona non sapevo a cosa sarei andata incontro. Ero curiosa. Ma ammetto che vedendo tutte quelle persone a me sconosciute la prima cosa che ho pensato è stata “oh mio dio adesso scappo”. Ma non mi piace scappare (a parte nel Quidditch!), per cui sono andata loro incontro e ho iniziato ad instaurare rapporti almeno civili. Mano a mano che facevo conoscenza ero sempre più entusiasta dell’esperienza alla quale stavo andando incontro, ogni persona era diversa, erano tutti molto interessanti, con buoni gusti, molto chiari e precisi, a partire dalla musica. A parte qualche piccolo screzio e le sveglie di Franz (che ci hanno segnati tutti nel profondo dell’anima) l’ambiente era sereno, tranquillo, pacifico. Al di là di qualche timidone si sono rivelati tutti molto socievoli e solari, per cui è stato facile interagire. I professori, essendo giovani, non hanno trovato difficoltá a entrare in sintonia con noi studenti (giusto Gazza non era molto felice di averci fra i piedi ahaha). Non dev’essere semplice gestire così tanti ragazzi e organizzare tutte le giornate per filo e per segno, ma alla fine sono riusciti a tenerci occupati con giochi e attivitá divertenti, ma non solo: dovevamo anche dimostrare di aver prestato attenzione agli insegnamenti durante le lezioni svolte e di avere un cervello in grado di ragionare (cosa alquanto complessa se consideriamo le scarse ore di sonno). Eravamo tutti lì per la stessa passione, ma conclusa la settimana non avrei mai immaginato che le persone, le abitudini prese, i piccoli rituali creati e le attività organizzate mi sarebbero davvero mancate… Ho provato proprio un senso di nostalgia al centro del petto quando mi sono risvegliata nel mio letto. Ringrazio tutti per il tempo passato insieme, son stata bene, e non è semplice andare tutti d’accordo quando si è così tanti. Siete tutti un po’ pazzi, ma avete reso quest’esperienza fantastica:) Mi auguro di cuore di rivedervi quanto prima possibile, un bacione a tutti, in particolari a Pioooovvyyy, che ci ha regalato grandi e forti emozioni!

Giada M.