Harry Potter e la Pietra Filosofale

Harry Potter è un predestinato: ha una cicatrice a forma di saetta sulla fronte e in occasione dell’undicesimo compleanno, gli si rivelano la sua natura e il suo destino. Nell’universo fantastico della Rowling, popolato da gufi portalettere, scope volanti, ritratti che scappano, la magia si presenta come la vera vita.

Il libro

1997
Harry Potter e la Pietra Filosofale
Titolo originale: Harry Potter and the Philosopher’s Stone
Autrice: J.K. Rowling
Traduzione: Marina Astrologo
Illustrazioni: Serena Riglietti
Genere: Romanzo
Dedicato: a Jessica, che ama i racconti, ad Anne, li ama anche lei, e
a Di, che ha sentito questo per prima.
Prima Edizione: maggio 1998
Prima Edizione in Gran Bretagna: febbraio 1997
Editore: Adriano Salani
Editore inglese: BloomsburyMa è contro le nostre leggi” disse Ron. “L’allevamento dei draghi è
stato dichiarato fuori legge dalla Convenzione degli Stregoni del 1709,
questo lo sanno tutti. E’ difficile non farsi notare dai Babbani se
alleviamo un drago in giardino, e comunque non si possono addomesticare:
troppo pericoloso. Dovreste vedere le bruciature che si è beccato Charlie in
Romania coi draghi selvatici”.

Il film

2001
Harry Potter e la Pietra Filosofale
Titolo: Harry Potter e la Pietra Filosofale
Titolo Originale: Harry Potter and the Philosopher’s StoneProduttore: Warner Bros. Picture – a Heyday Films/1492 Pictures/Duncan Henderson
Regista: Chris Columbus

Cast: Daniel Radcliffe (Harry Potter), Rupert Grint (Ron Weasley), Emma Watson (Hermione Granger), John Cleese (Sir Nickolas), Robbie Coltrane (Rubeus Hagrid), Warwick Davis (Prof. Vituos), Richard Griffiths (Vernon Dursley), Richrad Harris (Albus Silente), Alan Rickman (Severus Piton), Fiona Shaw (Madama Bump), Maggie Smith (Minerva McGranitt), Julie Walters (Molly Weasley).
Musica: John Williams

Sceneggiatura: Steve Kloves
Durata: 152 minuti

Trama: in questo incantevole adattamento cinematografico dell’avvincente best-seller di J.K. Rowling, Harry Potter scopre nel giorno del suo 11° compleanno di essere il figlio orfano di due potenti maghi e di possedere anch’egli straordinari poteri magici. Nella Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts, Harry si troverà a vivere un’avventura tra le più incredibili. Imnparerà a volare praticando il Quidditch e giocherà un’emozionante partita  a scacchi viventi prima di affrontare un mago malvagio, determinato a distruggerlo. Per la più fantastica delle avventure, appuntamento al Binario 9 3/4!

«Il mattone che aveva colpito vibrò… si contorse… al centro, apparve un piccolo buco… si fece sempre più grande… e un attimo dopo si trovarono di fronte un arco abbastanza largo da far passare Hagrid. L’arco dava su una strada selciata tutta curve, di cui non si vedeva la fine…»

Il trailer

Le copertine

ItaliaUKAdult USAUSANew UKNew USAUK and Italy

Lo sapevi che…

Harry Potter e la Pietra Filosofale è stato tradotto perfino in Latino (Harrius Potter et Philosophi Lapis), in Welsh (Harri Potter a Maenyr Athronydd), in Irish (Harry Potter agus an O’rchloch) e in Greco Antico.

Salazar Serpeverde (mago di cui Lord Voldemort si dichiara l’erede), non a caso porta il nome del dittatore fascista portoghese Antonio de Oliveira Salazar. J.K. Rowling ha infatti passato una parte della sua vita in Portogallo, insegnando inglese nelle scuole.

Approfondimenti sulla Pietra Filosofale

Riassunto dei capitolireportageCollegamenti tra i libri

La Pietra Filosofale: dentro la storia

Approfondisci la storia di Harry Potter e la Pietra Filosofale attraverso la nostra esclusiva analisi del libro. Condividi sul nostro forum i tuoi commenti e le tue riflessioni.
Da babbano a magoAmicizie e segretiLa vita di Harry

«Non sapeva bene a che cosa stesse andando incontro…
ma certamente doveva essere meglio
di quel che si stava lasciando alle spalle…»