Transgender women are women: una lettera di Daniel Radcliffe ai Potterhead confusi

By  |  0 Commenti

Daniel Radcliffe ha recentemente rilasciato una dichiarazione tramite il “Trevor Project “a seguito dei recenti commenti sull’identità di genere fatte su Twitter da J.K. Rowling.

Credo che potrebbe essere utile e interessante leggere questa sorta di lettera quindi mi sono permessa di tradurla per i lettori italiani. Non sono una traduttrice professionista, ho fatto del mio meglio, potete trovare qui la dichiarazione originale.

“Mi rendo conto che alcuni organi di stampa probabilmente vorranno dipingerlo come un conflitto tra J.K. Rowling e me, ma non è di questo che si tratta, né è importante in questo momento. Mentre Jo è indiscutibilmente responsabile del corso che la mia vita ha seguito, in qualità di persona che è stata onorata di lavorare e continua a contribuire al Trevor Project nell’ultimo decennio, e in qualità di essere umano, mi sento costretto a dire qualcosa in questo momento.

Le donne transgender sono donne. Qualsiasi affermazione contraria cancella l’identità e la dignità delle persone transgender e va contro ogni consiglio dato dalle associazioni sanitarie professionali che hanno molta più esperienza in materia rispetto a Jo e a me. Secondo il Trevor Project, il 78% delle persone transgender e non binary hanno riferito di essere stati oggetto di discriminazione a causa della loro identità di genere. È chiaro che dobbiamo fare di più per sostenere le persone transgender e non binary, non invalidare la loro identità e non causare ulteriori danni.

Sto ancora imparando come essere un migliore alleato, quindi se volete unirvi a me per saperne di più sulle identità transgender e non binary consultate la Guida del progetto Trevor per essere degli alleati per i giovani transgender e non binary. È una risorsa educativa introduttiva che copre una vasta gamma di argomenti, comprese le differenze tra sesso e genere, e condivide le migliori pratiche su come supportare le persone transgender e non binary.

Per tutte le persone che ora ritengono che la loro esperienza con i libri sia stata offuscata o diminuita, mi dispiace profondamente per il dolore che questi commenti vi hanno causato. Spero davvero che non perderete del tutto ciò che è stato prezioso in queste storie per voi. Se questi libri vi hanno insegnato che l’amore è la forza più forte dell’universo, capace di vincere qualsiasi cosa; se vi hanno insegnato che la forza si trova nella diversità e che le idee dogmatiche di purezza portano all’oppressione di gruppi vulnerabili; se ritenete che un determinato personaggio sia trans, non binary o gender fluid o che sia gay o bisessuale; se avete trovato qualcosa in queste storie che risuona con voi e vi ha aiutato in qualsiasi momento della vostra vita, allora è tra voi e il libro ed è sacro. E secondo me nessuno può toccarlo. Per voi significa ciò che per voi significa e spero che questi commenti non lo contaminino troppo.

Sempre con amore

Dan”

Aggiungo anche un link per il Trevor project con delle utili informazioni sull’argomento. A volte questi concetti possono sembrare complicati, non è un male non sapere qualcosa ma è un bene informarsi quando si hanno dei dubbi.

Chiacchieriamo!