Tutto ciò che non sapete su Animali Fantastici e Dove Trovarli

By  | 0 Commenti

Eccoci alla seconda parte delle curiosità! Se anche dopo aver visto il film al cinema (e ci auguriamo che siate rimasti magicamente colpiti) avete ancora qualche domanda da soddisfare, date un’occhiata qui sotto per scoprire come è stato creato Animali Fantastici e Dove Trovarli

fantastic-beasts-where-find-them-posters

I produttori stavano già pensando a un adattamento di Animali Fantastici ancor prima di contattare J.K. Rowling, ma la loro idea era di fare un mockumentary su Newt Scamander. Tuttavia, quando parlarono con la scrittrice, lei aveva già in mente il nucleo fondamentale da cui è poi nato il film.

Redmayne è stato la prima e unica scelta per interpretare il protagonista, sin dall’inizio. I rumor su Matt Smith (Doctor Who) e Nicholas Hoult (Mad Max – Fury Road) erano infondati.

Per il ruolo di Porpentina Goldstein erano state considerate la supermodel Kate Upton ed Elizabeth Debicki (Macbeth).

Per il ruolo della sorella minore di Tina, Queenie, erano state considerate Saoirse Ronan, Dakota Fanning, Kristen Stewart e la modella Lili Simmons.

Nel processo di creature design i produttori e il team creativo hanno voluto conferire una certa verisimiglianza agli animali fantastici, in modo che allo spettatore sembrassero esseri che potrebbero realmente esistere.

La Rowling ha ideato ad hoc per il film alcune creature non presenti nel libro, così da aggiungere maggiore varietà all’immaginario fantasy dipanato lungo la pellicola. 7) Il nome di Newt Scamander è apparso sulla Mappa del Malandrino nel film Harry Potter e il prigioniero di Azkaban (2004).

Nell’universo potteriano, il libro Animali Fantastici e Dove Trovali è stato pubblicato per la prima volta nel 1927 ed è diventato un bestseller, così come un testo scolastico approvato ad Hogwarts. A metà degli anni Novanta (periodo in cui è ambientata la saga originale) era alla sua 52esima edizione. Scamander ha avuto l’onore di apparire sulle figurine delle Cioccorane.

i-want-to-be-a-wizard

Il film è diretto da David Yates, regista delle precedenti pellicole Harry Potter e l’Ordine della Fenice, Il Principe Mezzosangue e I Doni della Morte (parte 1 e 2).

Nella scelta della giusta bacchetta magica ha preso attivamente parte anche Redmayne, che ha detto la sua su quale sarebbe stata la più appropriata per Newt. Questa è fatta di osso, tiglio e conchiglia.

La storia del film si svolge nel corso di un paio di giorni.

Redmayne ha avuto la possibilità di incontrare la Rowling prima dell’inizio delle riprese e in tal modo ha potuto chiederle informazioni dettagliate sul proprio personaggio.

Sono state usate molteplici tecniche per dare vita alle varie creature con cui deve vedersela News, così da rendere ciascuna di esse unica rispetto alle altre. Pickett, che è un essere filiforme e vegetale, era in realtà un piccolo bastoncino con un cavo che è stato manovrato da un burattinaio durante le prove, ma quando hanno iniziato le riprese non c’era nulla. Redmayne però in quel modo ha capito bene cosa si provasse ad avere il personaggio sulla propria spalla.

Il MACUSA, la versione americana del Ministero della Magia, ha un presidente donna di nome Seraphina Picquery (Carmen Ejogo) e tale comunità negli anni ’20 non sembra essere divisa da questioni razziali o di genere, come invece quella babbana.

Il MACUSA utilizza le tecnologie del tempo, ad esempio con sistemi di consegna via tubo a vuoto, pur impiegando principi magici.

La maggior parte di Animali Fantastici è stata girata nei Leavesden Studios fuori Londra. Sono state sfruttate soltanto tre location in esterni, tutte a Liverpool (inondata di neve finta e auto d’epoca).

La New York che si vede nella pellicola è stata dunque ricostruita interamente in studio. Sono state rifatte pertanto le facciate dei negozi, in alcuni dei quali è possibile entrare, le rotaie dei tram e persino i tombini dai quali escono nuvole di vapore.

 

Spero vi siano piaciute le curiosità su Animali Fantastici! Il film è uscito al cinema giovedì 17 novembre. La magia è tornata!
Se l’articolo vi ha incantato la giornata, ricordatevi di condividerlo sui social 😉

 

beasts-poster

 

fonte: IMDb e Il Cineocchio

Immagini:  Google immagini e tumblr

Chiacchieriamo!