Non scriverò più niente su Harry Potter!

By  |  0 Commenti

Dopo la pubblicazione del final trailer di Animali Fantastici e dove trovarli, scopriamo esserci un collegamento più importante con la saga dei sette libri che ben conosciamo.

Il mago del male Grindelwald viene infatti citato nel trailer, perché sembra esserci un collegamento tra i fatti che accadono durante la visita di Scamander a New York e i brutti fatti che stanno accadendo nello stesso momento in Europa.

A differenza dei film di Harry Potter, questo giro non conosciamo tutta la trama della nuova trilogia (leggete gli articoli della nostra NightMagic191 per avere più dettagli!), ma questo collegamento riaccende sicuramente gli animi dei potteriani doc e ci fa capire che la Rowling non ha assolutamente finito con Harry.

Circa dieci anni fa ci aveva detto che con I Doni della Morte aveva chiuso con Harry. Poi arrivarono Le Fiabe di Beda il Bardo. Poi Pottermore, al posto della fantomatica enciclopedia che si pensava arrivare a breve.

E così via.

Oggi eccoci in un 2016 pieno zeppo di Harry.

Il fantomatico ottavo capitolo a teatro, di cui c’è molto da discutere. Pottermore pubblica diversi eBook inediti su Hogwarts. E mentre la storia di Harry prosegue in avanti a teatro con i figli dei protagonisti, a novembre torniamo indietro con Scamander e gli animali fantastici.

Sembra che il tesoro Potter abbia ancora molto da generare. E la scrittrice così gelosa delle sue pagine di carta si è lasciata andare a copioni di teatro scritti da altri e a già preannunciati film molto fruttosi.

Intendiamoci, io continuo ad avere una grande stima di zia Jo e della sua intuizione iniziale avuto negli anni ’90 (come passa il tempo!).

Ma cosa è cambiato dal 1996 ad oggi nel circo mediatico che costruiscono intorno ad Harry Potter?

Mi fa un po’ ridere che per promuovere gli Animali Fantastici la Warner abbia deciso di affidarsi a youtubers definiti influencer per i giovani.

Per l’Italia sembrano aver scelto questa Greta Menchi. Sarà che non ho più la stessa età che avevo a 14 anni, ma per me è una perfetta sconosciuta.

C’è veramente bisogno di una così per far parlare di Harry Potter?

Ad ogni modo mi sono fatto una cultura su di lei. O meglio, sono bastati mezzo paio dei suoi video per vedere una ragazzina che chiacchierando davanti alla telecamera si fa seguire da orde di altre ragazzine. Ah, è appassionata di Harry Potter (li avrà letti i libri?), ma adesso la fama l’ha fatta un po’ crescere e fa cose da grandi che sembrano portarla al lato oscuro della forza.

Comunque non eravamo qui per parlare di Greta Menchi, ma di Grindelwald. Anche lui faceva parte del lato oscuro, quindi forse un po’ c’entra lo stesso.

Ironia a parte, io sono davvero incuriosito dagli Animali Fantastici per scoprire quale altra trama di eventi, incontri e intrecci ha inventato la Rowling. Certo, mi dispiace che non sia innanzitutto un libro, ma ci accontenteremo del copione.

Voi cosa ne pensate di tutto questo?

Se vi è piaciuto il post, condividetelo! A voi non costa niente, per noi è l’occasione di raggiungere più persone!
Grazie e in bocca al drago (occhio a Grindelwald)!

Chiacchieriamo!