E se The Cursed Child diventasse anche un film?

By  |  0 Commenti

A sollevare i primi dubbi in favore della versione cinematografica di Harry Potter and the Cursed Child è il New York Daily News.

Stando a quanto affermato dal magazine online, sembrerebbe che la Warner Bros. sia interessata a portare il sequel dal palcoscenico al grande schermo, e addirittura per una trilogia. “La Warner sta segretamente lavorando per ottenere quanto prima i diritti di sfruttamento e una sceneggiatura pronta, e ovviamente nella loro mente un solo uomo può essere Harry” ha affermato una fonte da Hollywood che definiscono ‘ben piazzata’. “Comunque [Daniel] ha precisato che al momento non è concentrato sul suo ritorno al ruolo al momento attuale – e potrebbe esserlo invece quando si avvicinerà ai 40 anni”.

In effetti Daniel Radcliffe non si è mai sbilanciato molto sul suo possibile ritorno nei panni del Prescelto. Il ruolo che lo ha reso famoso inizia a pesargli, e da quando la saga cinematografica è terminata ha cercato (e ottenuto) i ruoli più disparati, sia al cinema che a teatro. Comunque non è mai detta l’ultima: “Non lo so, dipenderebbe dallo script. Non chiuderò mai davvero la porta, ovviamente, ma non direi nemmeno che lo rincorrerei”.

“Daniel ha avuto quell’incarico per più di un decennio ottenendo un grande successo e il favore della critica, ma da allora si è seriamente affermato come forte attore con film come ‘The Woman in Black’ e i suoi lavori a Broadway” puntualizza la fonte. “Non ha bisogno di tornare indietro per i soldi o per rimettere in gioco la sua carriera, quindi avrà bisogno di un po’ di persuasione“.

Non vi sono al momento fonti ufficiali riguardo la notizia, ma i rumors diffusi dall’Hollywood Reporter aggiungono che la trilogia dovrebbe iniziare dopo il 2020, una volta conclusa quella dedicata ad Animali Fantastici.

 

Chiacchieriamo!