Nuove curiosità su Animali Fantastici e Dove Trovarli

By  |  0 Commenti

L’attesa per il debutto cinematografico di Animali Fantastici e Dove Trovarli è sempre più eccitante, anche per gli attori.
Alcuni di loro, infatti, hanno svelato interessanti curiosità.

Al CinemaCon tenutosi pochi giorni fa, in occasione del tour promozionale del film,Eddie Redmayne ha risposto ad alcune domande sul suo “ingresso” nel mondo magico.

Quanto è stato divertente?
E’ stato davvero molto divertente. Dal momento in cui ho letto la sceneggiatura, J.K. Rowling ha fatto qualcosa di davvero unico. Ha così tanti generi diversi – c’è un po’ di buio, ma è anche divertente e leggero, emotivo, e tutte queste cose, che hanno reso la lettura più avvincente. Spero che possano restare fedeli alla sceneggiatura, perché allora andrà bene.

Eri già un grande appassionato di Harry Potter prima d’ora?
Da bambino, leggevo i libri, e andavo a vedere i film non appena uscivano. Diventò un rito. Ho visto il trailer [di Animali Fantastici] l’altro giorno e aveva il theme musicale [l’Hedwig’s Theme, n.d.g.], e una piccola parte di me stava avendo un attacco di discoteca.

Sei mai stato al Wizarding World of Harry Potter?
Sai, no. Non sono ancora stato così lontano, ma ha appena aperto a Los Angeles, quindi forse la prossima volta. Sono stato a quello di Londra però, è grandioso, il Leavesden.

Qual è il tuo elemento magico preferito?
Io amo le cose quotidiane. C’è infatti un momento nel trailer dove le ragazze apparecchiano la tavola usando le bacchette, e sono queste le cose che mi emozionano. Sai, le cose banali che hanno quel tocco di meraviglia.

Dan Fogler, invece, ripercorre i momenti della sua audizione, e si lascia sfuggire qualche particolare sul futuro:

A ragione, sono felicissimo che tu abbia ottenuto questo ruolo e che tu sia in questo film, com’è per te? Cosa significa far parte dell’universo di Harry Potter?
Voglio dire, sono solo un piccolissimo ingranaggio in questa macchina enorme, è come… se essa stessa sia un’enorme creatura, ed esserne parte è davvero schiacciante. E’ un sogno che si avvera. Io, Dan Fogler, che arriva a questo ruolo, somiglia molto al mio personaggio Jacob Kowalski che arriva in questo mondo magico – sono in soggezione come lo è lui. E’ come recitare vicino casa per me.

Ho saputo  che hanno avuto delle difficoltà a trovare l’attore che recitasse il tuo ruolo e che quando ti hanno visto, hanno pensato ‘questo è il nostro uomo’. Allora, parlaci un po’ della tua audizione, o di come hai ottenuto il ruolo.
Surreale. Il processo è stato… Sono arrivato lì e ho fatto la mia audizione a New York ed ero come… Sono andato lì in una specie di costume, avevo un cappello patchwork e le bretelle, e non sembravo a posto per niente ma mi sentivo bene, sai? Sono andato lì e ho pensato ‘Ce l’ho fatta. Ce l’ho davvero fatta.’

E sono uscito da lì e non ne ho più sentito niente, così me ne sono dimenticato… ed è come quelle vecchie cose, dove il ‘treno passa sempre quando decidi di accendere la sigaretta’, non appena me ne sono scordato loro erano tipo ‘amico, vogliono vederti un’altra volta’, così ho volato fino a Londra e ho sostenuto il provino con Eddie e Alison e avevo davvero una bella sensazione.

In realtà no, sono andato a Los Angeles e c’era un altro provino, e loro erano tipo ‘ti adoriamo, ti adoriamo davvero’, e non è successo niente! Io pensavo ‘ma che succede?’! Così, ho visto che stavano facendo fare il provino a tutti quegli altri ragazzi con cui ero in competizione, e pensavo ‘oh, ragazzi, era così vicino’ e poi sono andato a Londra e ho fatto il provino ed erano come ‘ok, proveremo con altre persone, e se ti richiameremo dovrai fare un altro provino’. E io pensavo ‘maledizione!’

Così sono andato al Comic-Con e impugnavo il mio Brooklyn Gladiator come una cosuccia scadente, come il gobbo di Notre Dame, senza far nulla, e ho ricevuto questa chiamata…

Mentre eri al Comic-Con?
Mentre ero al Comic-Con! Così mi sono avviato attraverso la folla di gente che arrivava, come un salmone che risale la corrente, allora ho ricevuto questa chiamata, e mi sentivo così, scoraggiato, e il mio agente mi dice ‘hey, dove sei ora amico?’ e io ‘sono al Comic-Con’, allora lui ‘Beh, il Comic-Con sarà un po’ diverso l’anno prossimo’. E’ stato magico… perché mi aspettavo che dicessero che avevano bisogno di un altro provino, ma hanno detto no, hai la parte. E’ stata una lunga storia!

Quindi com’è stato girare questa cosa, perché ho visto delle immagini e sembra che sarà un gran bel film.
Si, non vedo l’ora di vederlo. Hanno ricreato mezza New York del 1920 al Leavesden a Londra, nello studio. Hanno realizzato New York. Persone come Jon Voigh gironzolano lì intorno tipo ‘Cavolicchio!’

Ovviamente, quando Jon Voigh si guarda intorno semplicemente meravigliato, sai di essere in un grande film, e lui è stato già in cose enormi. Le persone dicevano, dalla meno importante alla più importante persona della squadra, tutti erano tipo ‘questo è il più grande film in cui abbiamo mai lavorato’.

Tornando in questo mondo, anche se in un modo diverso, che cosa pensi che sorprenderà le persone della sceneggiatura e della storia, perché J.K. Rowling l’ha scritta.
Quel che è forte di questo è che lo è la fonte materiale, lei ha scritto l’origine di come è stato scritto questo libro di testo, essenzialmente. Animali Fantastici e il viaggio di Newt Scamandro si basano su come ha creato questo libro. Quindi, non staranno lì a giudicarlo, saranno solo in grado di goderselo, non lo paragoneranno ad una fonte materiale, diranno semplicemente che è l’universo più impressionante da mandar giù. Si svolge in America quindi i dialetti sono diversi e invece dei Babbani ci sono i No-Mag. Come ti sembra l’intera faccenda dei No-Mag?

Credo fermamente in qualsiasi cosa stia creando. Penso che si sia collaudata dopo tutti questi libri e film e che sia maledettamente intelligente, quindi qualsiasi cosa voglia fare io sono a bordo.
E’ davvero intelligente, ed è emozionata anche lei per tutto questo. Per parlarne, è così entusiasta di condividere questa cosa con tutti.

Lascia che ti fermi lì perché penso che tu debba andare ad una presentazione. Sai cosa stanno mostrando al Comic-Con?
Al Comic-Con stanno mostrando un trailer ed alcuni dietro le quinte dal film, e potrai vedere alcuni nuovi aspetti di esso che non sono stati mai mostrati prima. Sono emozionato.

Infine, Colin Farrell rivela il vero compito del suo personaggio, Percival Graves: “In pratica sono lì per investigare sui crimini contro i maghi, contro ogni tipo di magia oscura all’interno della comunità magica.” Ha inoltre svelato che il suo personaggio è un mago “incredibilmente potente”.

Una piccola curiosità sul suo legame con il mondo di Harry Potter: “Amo i film di Harry Potter, li adoro. Non ho mai letto i libri, mia sorella li ha letti tutti. Sapete, sono un fannullone”

 

Chiacchieriamo!