GiratempoWeb Forum

 
 

GiratempoWeb Forum
Funny Edition

Harry Potter forum
Home of Magic

Oggi è il 03 Agosto 2020, 05:11:44 pm

Benvenuto, Visitatore. Per favore, effettua il login o registrati.
Hai perso la tua email di attivazione?


Login con username, password e lunghezza della sessione



GiratempoWeb on Social Networks




PUNTATA 62
Caro Babbo Elfo...

PUNTATA 61
Potteraduno 11anniGW

PUNTATA 60
HoGWarts Week 2015

PUNTATA 59
Nuova anno, nuovo danno!

PUNTATA 58
Anniversari, Fenici e Giratempo

PUNTATA 57
Parte 2
Torneo TreMaghi 2015

PUNTATA 57
Parte 1
Torneo TreMaghi 2015

PUNTATA 56
Un inaspettato ritorno

PUNTATA 55
Meglio tardi che
Mhalloween

PUNTATA 54
HoGWarts Week 2014

PUNTATA 53
Jingle Potter Bells - Buon Natale!

PUNTATA 52
NonSoloHalloween

PUNTATA 51
GW Il Viaggio - The Magic
of London

PUNTATA 50
50 volte GiratemPod
I doni del Master

Speciale Potteraduno
PotterRaduno Hogwarts Week

PUNTATA 49
Radio Triwizard Torneo Tre Maghi

PUNTATA 48
Torneo TreMaghi
ieri ed oggi

PUNTATA 47
Love is on Air

PUNTATA 46
Parte 2
Inizi, Indizi e Dediche

PUNTATA 46
Parte 1
Inizi, Indizi e Dediche

PUNTATA 45
Salviamo la Magia del Natale!

PUNTATA 44
Giradunenze! Il PotterRaduno a Firenze

PUNTATA 43
Distruzione Corvica

PUNTATA 42
Back to Hogwarts

PUNTATA 41
Estate giratempina

PUNTATA 40
Intervista ritrovata

PUNTATA 39
Siamo ancora qua!

PUNTATA 38
Intervista Esclusiva

PUNTATA 37
PotterRaduno di Napoli

PUNTATA 36
Buon Natale 2009

PUNTATA 35
PotterRaduno di Bari Parte 2

PUNTATA 34
PotterRaduno di Bari Parte 1

PUNTATA 33
Cinema Potteriano Ciak2

PUNTATA 32
Simone Regazzoni e la filosofia di Harry Potter

PUNTATA 31
Cinema potteriano

PUNTATA 30
Intervista alla Guida completa alla saga di HP

PUNTATA 29
Carne, ossa e sangue

PUNTATA 28
Un anno con Giratempoweb!

PUNTATA 27
LIVE! Dal Potterraduno di Roma

PUNTATA 26
Biondi, austeri e glaciali. Famiglia Malfoy

PUNTATA 25
Famiglia Weasley

PUNTATA 24
Fantasmi ad Halloween

PUNTATA 23
Vita e menzogne di Albus Silente

PUNTATA 22
Tre Giri dovrebbero bastare

PUNTATA 21
Una scrittrice, la sua saga

PUNTATA 20
LIVE! Dal Potterraduno di Verona (parte 2)

PUNTATA 19
LIVE! Dal potterraduno di Verona (parte 1)

PUNTATA 18
Potterraduno su Zammu

PUNTATA 17
The Harry Potter musical

PUNTATA 16
La morte puo attendere

PUNTATA 15
A tutto Quidditch

PUNTATA 14
Vita, morte e Horcrux!

PUNTATA 13
Godric s Hollow,
andata e ritorno

PUNTATA 12
Diari, elfi domestici e basilischi

PUNTATA 11
I doni della morte.. da barcellona

PUNTATA 10
Incantesimi babbani

PUNTATA 09
Speciale interviste
esclusive

PUNTATA 08
Che fine ha fatto Dobby?

PUNTATA 07
Silente o non Silente? Questo e il dilemma

PUNTATA 06
Speciale GW Day

PUNTATA 05
Halloween con Bellatrix

PUNTATA 04
Cosi inizia Harry Potter

PUNTATA 03
La magia di Hogwarts

PUNTATA 02
Un concentrato di magia

PUNTATA 01
Inizia la magia

Pagine: [1] 2   Vai Giù
  Stampa  
Autore Topic: harry potter senza il signore degli anelli?  (Letto 10900 volte)
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.


nicocecca
Giratempino
Accorto

*

Nice Post 0


Anno Studente:1
Bacchetta:NO
Scopa:Nessuna
Divisa:Nessuna
Viso:Pulito
Offline Offline

Posts: 3
« il: 13 Settembre 2015, 04:16:37 pm »

premetto che sono un grandissimo fan di entrambe e ho letto tutti i libri... rileggendo la saga di hp noto sempre più somiglianze quasi mal celate con il signore degli anelli...vi espongo i miei sospetti:

- entrambi hanno un signore oscuro (chiamato proprio così), incarnazione del male stesso, senza un briciolo di amore o pietà. entrambi scompaiono nel pieno delle loro forze a causa di un evento inaspettato; ma il loro spirito sopravvive e si nascondono in una foresta riportando il mondo in una provvisoria normalità... il loro stesso nome non viene pronunciato dai più per paura

-il protagonista è giovane e di buon animo, circondato da amici fedeli che però non lo comprendono mai del tutto e non capiscono il fardello che deve portare

-gandalf e silente, quella più lampante... due stregoni saggi e stravaganti, potentissimi e quasi trascendentali che tessono le trame della saga...l'unica differenza a mio parere è che gandalf condivideva tutto con gli altri: frodo sapeva fin da subito a cosa andava incontro, cosa che a mio parere rendeva più facile al lettore immedesimarsi nella storia. silente invece teneva tutto segreto fino alla fine, e rileggere la saga conoscendo la verità ti mostra centinaia di indizi ma da anche una certa impazienza proprio perchè i personaggi venivano tenuti all'oscuro del piano e per questo erano sempre fuori strada

-l'anello e gli horcrux sono oggetti ordinari in cui il mago oscuro ha impresso parte del suo potere/anima per diventare più forte e immortale. possiedono una certa autonomia quasi vivente e influenzano in negativo chi li porta con sè

-gollum e kreacher, malvagi che poi si rivelano solamente incompresi, e l'errore di sam è identico a quello di sirious

-la missione affidata a delle persone insospettabili: gli hobbit di cui sauron ignorava l'esistenza, e che non credeva che nessuno avesse potuto volere distruggere l'anello sottraendosi quindi alla brama del potere; harry e i suoi amici adolescenti di cui voldemort non ha capito il pericolo, credendo che il suo segreto fosse al sicuro e al di là dei loro mezzi.
la segretezza della missione e il fatto che passasse inosservata è stata fondamentale in entrambe

-la morte di harry, che si ritrova in un limbo bianco completamente nudo, per poi venire rimandato alla vita come gandalf dopo lo scontro con il balrog

- i cavalieri neri e i mangiamorte, incappucciati con un mantello nero e devoti completamente al loro padrone

- il finale con un gesto inatteso di gollum e neville, entrambi sottovalutati durante tutta la trama
la rowling ha fatto un lavoro stupendo e per prima ha portato il fantasy nella nostra dimensione creando un universo plausibile e parallelo al nostro, cosa poi copiata dai tanti fantasy da quattro soldi degli ultimi anni... amo hp ed è un capolavoro, ma ci metto la mano sul fuoco che lei ha letto lotr e ne ha preso copiosi spunti che ha poi rielaborato... il signore degli anelli esiste senza harry potter, ma non vice versa...voi cosa ne pensate?
Loggato


Opaleye


Giratempino
Esperto

*

Nice Post 3


Anno Studente:
Bacchetta:Ebano e unicorno, dodici pollici e un quarto, rigida
Scopa:NIMBUS 2000
Divisa:

Viso:Pulito
Offline Offline

Sesso: Femminile
Posts: 1617
« Risposta #1 il: 13 Settembre 2015, 05:54:12 pm »

Sì, secondo me hai ragione, alcune cose sono davvero molto simili e può essere che la Rowling abbia preso spunto. Ho letto prima Harry Potter e poi Il Signore degli Anelli... o meglio, questo l'ho letto tra il 6 e il 7 di HP (che non era ancora uscito), credo... comunque sia, leggendoli, molte somiglianze sono saltate agli occhi anche a me... personalmente ciò che veramente mi ha colpito si più è il fatto che la descrizione della sensazione di tenere l'anello addosso mi ha fatto lo stesso effetto che quella di avere il medaglione addosso... non che sia proprio la stessa cosa... ma la sensazione nel lettore di un oggetto che tenuto a contatto col proprio corpo fosse così... psicologicamente pesante.... a me ha fatto più o meno la stessa sensazione!

Comunque mi hai fatto venire voglia di rileggere ISDA! 33
Loggato


nicocecca
Giratempino
Accorto

*

Nice Post 0


Anno Studente:1
Bacchetta:NO
Scopa:Nessuna
Divisa:Nessuna
Viso:Pulito
Offline Offline

Posts: 3
« Risposta #2 il: 13 Settembre 2015, 06:08:58 pm »

sarei curioso di leggere qualcosa della rowling sul signore degli anelli ma non ho trovato nulla di suo, un peccato perchè sono sicuro che ne sia anche lei una grande fan e sarebbe bello sapere la sua opinione su come l'ha ispirata...
ho amato entrambe le serie e non saprei proprio prenderne una come migliore  28
di hp apprezzo la magia in sè, ti fa proprio venire voglia di essere lì, e il contesto storico e sociale è più vicino a noi quindi ti senti più legato; però mi sarebbe piaciuto leggerlo scritto in stile tolkien, sapendo fin da subito di piton e degli horcrux, avrebbe avuto una prospettiva molto interessante  40
Loggato


Opaleye


Giratempino
Esperto

*

Nice Post 3


Anno Studente:
Bacchetta:Ebano e unicorno, dodici pollici e un quarto, rigida
Scopa:NIMBUS 2000
Divisa:

Viso:Pulito
Offline Offline

Sesso: Femminile
Posts: 1617
« Risposta #3 il: 16 Settembre 2015, 02:38:48 pm »

Ahahah, beh XD Non so, sarà perché sono abituata a vedere HP così, ma penso che "il suo bello" sia proprio anche nei colpi di scena e nel rendersi conto, a posteriori, che in realtà vi erano tanti indizi disseminati qua e là 15
Loggato


nicocecca
Giratempino
Accorto

*

Nice Post 0


Anno Studente:1
Bacchetta:NO
Scopa:Nessuna
Divisa:Nessuna
Viso:Pulito
Offline Offline

Posts: 3
« Risposta #4 il: 17 Settembre 2015, 11:33:27 pm »

Ahahah, beh XD Non so, sarà perché sono abituata a vedere HP così, ma penso che "il suo bello" sia proprio anche nei colpi di scena e nel rendersi conto, a posteriori, che in realtà vi erano tanti indizi disseminati qua e là 15
Rileggendo i primi libri ti rendi conto che la row aveva già pensato a ogni dettaglio fino al finale già allora, in pratica l'unica cosa che "improvvisava" erano i dialoghi xD
Il problema però è che nella seconda lettura non hai più l'effetto sorpresa, per questo diventa un po' snervante in alcuni punti, sentire ron che difende crosta mi faceva venir voglia di smettere di leggere a volte, non so voi xD
Loggato


Opaleye


Giratempino
Esperto

*

Nice Post 3


Anno Studente:
Bacchetta:Ebano e unicorno, dodici pollici e un quarto, rigida
Scopa:NIMBUS 2000
Divisa:

Viso:Pulito
Offline Offline

Sesso: Femminile
Posts: 1617
« Risposta #5 il: 18 Settembre 2015, 08:06:10 am »

Ahahah! XD Oddio, sì, è vero 33 
Loggato


Averyn


Giratempino
Esperto

*

Nice Post 0

Attenzione!Hai già fatto 4 post inutili! Al prossimo potresti essere mandato da Gazza!!
Anno Studente:1
Bacchetta:Legno di noce anima di unicorno, flessibile, lunga 12 pollici
Scopa:Firebolt
Divisa:

Colpito da:
Offline Offline

Sesso: Femminile
Posts: 1010
Fear Cuts Deeper Than Swords ;)
WWW
« Risposta #6 il: 17 Giugno 2016, 05:27:18 pm »

Rileggendo i primi libri ti rendi conto che la row aveva già pensato a ogni dettaglio fino al finale già allora, in pratica l'unica cosa che "improvvisava" erano i dialoghi xD
Il problema però è che nella seconda lettura non hai più l'effetto sorpresa, per questo diventa un po' snervante in alcuni punti, sentire ron che difende crosta mi faceva venir voglia di smettere di leggere a volte, non so voi xD

Quoto su tutto! Per quanto riguarda il parallelo delle due saghe, è vero ci sono molti dettagli simili al Signore degli Anelli( tipo gli effetti dell'anello e il personaggio di Gandalf- Silente) ma Tolkien a sua volta ha fatto delle ricerche ed ha attinto dalla mitologia nordica e i racconti medievali...egli stesso era un professore di Oxford ed era il suo mestiere! La Rowling probabilmente ha letto quei libri, ma ha fatto le medesime ricerche, e alla fine le leggende sono sempre le stesse (prendi ad esempio Sigfrido e l'Anello dei Nibelunghi, o lo stesso Beowulf) in più ha attinto anche qualcosa dalla Grecia per ''costruire'' un mondo complesso che risultasse moderno, mentre Tolkien si è limitato (e rischio di essere restrittiva) a creare un mondo con lingue, usi e culture diverse ma ispirato palesemente a questi miti, dando vita al fantasy moderno.
Mi sento di citare anche le Cronache di Narnia: anche in questo caso, c'è l'utilizzo degli anelli, degli eroi di buon cuore, il traditore, re e regine 2 eppure apprezzo equamente tutti e tre gli universi anche se per me Lotr e HP sono il top, sebbene abbia amato sconfinatamente anche l'opera di Lewis.
Ok, ho finito il mio ruolo di professoressa aahahahahaha 
Loggato

sono le scelte che facciamo che dimostrano quel che siamo veramente, molto più delle nostre capacità. - Albus Silente

 
     




Maggydrake


Giratempino
Dotto

*

Nice Post 7


Anno Studente:7
Bacchetta:Biancospino e Corno di Unicorno, 9 pollici e mezzo, rigida
Scopa:FIREBOLT
Divisa:

Viso:Quasi-Pulito
Offline Offline

Sesso: Femminile
Posts: 2478
« Risposta #7 il: 19 Giugno 2016, 01:12:16 pm »

So che Lewis ha espressamente detto di essersi ispirato a Tolkien ^^ (eppure li trovo molto diversi xD) comunque non saprei, quello che stimo di Tolkien e per cui per me il Signore degli anelli e tutta la compagnia di libri che contribuisce all'universo tolkeniano sono superiori a quello di Harry Potter è perchè Tolkien ha inventato, ok non del tutto di sana pianta però quasi (anzi a volte è peggio lavorare su preesistenze) un universo completo in tutto e per tutto e questo davvero mi sbalordisce *-* è una cosa diversa da quella che ha fatto la Rowling non so se si possano paragonare ^^
Loggato



Averyn


Giratempino
Esperto

*

Nice Post 0

Attenzione!Hai già fatto 4 post inutili! Al prossimo potresti essere mandato da Gazza!!
Anno Studente:1
Bacchetta:Legno di noce anima di unicorno, flessibile, lunga 12 pollici
Scopa:Firebolt
Divisa:

Colpito da:
Offline Offline

Sesso: Femminile
Posts: 1010
Fear Cuts Deeper Than Swords ;)
WWW
« Risposta #8 il: 19 Giugno 2016, 07:09:43 pm »

Infatti secondo me sono imparagonabili! Quello che so è che Lewis e Tolkien erano amici, e a quest'ultimo non piacque il ''mischiaggio" di cultura nordica e greca che il suo amico fece per Le Cronache di Narnia.
Sinceramente per me il Signore degli Anelli e Harry Potter sono sullo stesso livello...forse HP è meno epico perché non è mitologico come il primo essendo ambientato negli anni novanta, ed è anche  meno divulgato come mondo rispetto a LOTR: si vede che questo era stato pianificato ancor prima che l'autore si mettesse a scrivere, mentre la Rowling ha sicuramente pensato alla storia dall'inizio ma tutti i dettagli sulla magia sono usciti fuori man mano che buttava giù le bozze dei vari romanzi, e continua ad inventarseli ancora oggi. Anche il modo di scrivere è diverso, insomma i primi tre libri di HP sono per bambini, la storia si scurisce dal quarto in poi! Il merito della Rowling è che sia riuscita ad abbracciare tutte le culture del mondo per riuscire a creare una comunità magica organica e con un senso e che potesse convivere con la modernità babbana (insomma, leggetevi il capitolo della Coppa del Mondo di Quidditch nel Calice di Fuoco!).
D'altro canto, amo entrambe le saghe, rappresentano la mia infanzia e hanno contribuito parecchio alla mia caratterizzazione (sembra strano ma è così) quindi non posso confrontarle, sono magiche entrambe!
« Ultima modifica: 19 Giugno 2016, 07:13:20 pm da Averyn » Loggato

sono le scelte che facciamo che dimostrano quel che siamo veramente, molto più delle nostre capacità. - Albus Silente

 
     




Maggydrake


Giratempino
Dotto

*

Nice Post 7


Anno Studente:7
Bacchetta:Biancospino e Corno di Unicorno, 9 pollici e mezzo, rigida
Scopa:FIREBOLT
Divisa:

Viso:Quasi-Pulito
Offline Offline

Sesso: Femminile
Posts: 2478
« Risposta #9 il: 20 Giugno 2016, 10:00:19 am »

Si è vero :3 diciamo che Narnia invece lo considero un pelino sotto, sembrano più fiabe, il signore degli anelli ecc. sembrano veri libri di storia da quanto sono realistici è per quello che mi piacciono xD
Loggato



Averyn


Giratempino
Esperto

*

Nice Post 0

Attenzione!Hai già fatto 4 post inutili! Al prossimo potresti essere mandato da Gazza!!
Anno Studente:1
Bacchetta:Legno di noce anima di unicorno, flessibile, lunga 12 pollici
Scopa:Firebolt
Divisa:

Colpito da:
Offline Offline

Sesso: Femminile
Posts: 1010
Fear Cuts Deeper Than Swords ;)
WWW
« Risposta #10 il: 20 Giugno 2016, 06:11:09 pm »

Sono d'accordo Maggy! Rispetto ad HP e LOTR, poi, Le Cronache le ho scoperte un po' più tardi e le ho lasciate perché lo stile era molto fiabesco...poi ovviamente qualche tempo dopo ho rosicato perché non l'avevo finito e l'ho letto tutto in quindici giorni all'incirca XD mi è piaciuto molto, ma ovviamente non ti immerge (almeno secondo me) come i libri citati in questo topic XD XD Di certo però lancia un bellissimo messaggio....Lewis lo trovo molto profondo perché dietro la scorza da favola c'è un tema diciamo cristiano che non è neanche poi tanto velato. Mi emoziona molto la creazione del mondo da parte di Aslan nel primo libro e la distruzione di Narnia nell'ultimo, anche se la fine è in generale un po' triste e mi ha emozionato e scioccato allo stesso tempo perché non me lo aspettavo proprio!
Loggato

sono le scelte che facciamo che dimostrano quel che siamo veramente, molto più delle nostre capacità. - Albus Silente

 
     




reyan™


Giratempino
Tuttofare

*

Nice Post 0


Anno Studente:2
Bacchetta:Legno di ciliegio anima di unicorno, molto flessibile, lunga 13 pollici e mezzo
Scopa:FIREBOLT
Divisa:

Viso:Pulito
Offline Offline

Sesso: Maschile
Posts: 399
Tassorosso... e fiero di esserlo!
« Risposta #11 il: 21 Giugno 2016, 10:25:09 am »

Sono d'accordo Maggy! Rispetto ad HP e LOTR, poi, Le Cronache le ho scoperte un po' più tardi e le ho lasciate perché lo stile era molto fiabesco...poi ovviamente qualche tempo dopo ho rosicato perché non l'avevo finito e l'ho letto tutto in quindici giorni all'incirca XD mi è piaciuto molto, ma ovviamente non ti immerge (almeno secondo me) come i libri citati in questo topic XD XD Di certo però lancia un bellissimo messaggio....Lewis lo trovo molto profondo perché dietro la scorza da favola c'è un tema diciamo cristiano che non è neanche poi tanto velato. Mi emoziona molto la creazione del mondo da parte di Aslan nel primo libro e la distruzione di Narnia nell'ultimo, anche se la fine è in generale un po' triste e mi ha emozionato e scioccato allo stesso tempo perché non me lo aspettavo proprio!
Mi permetto di introdurmi perché sono un grande fan di Lewis. Ha casa ho quasi tutti i suoi libri, non ha scritto solo Narnia ma anche tanti libri teologici e non solo. Posso dirti che hai perfettamente ragione. Lui stesso ha ammesso che dietro la figura di Aslan si nasconda quella di Gesù, e che quello che è descritto in Narnia si rifà al messaggio dei Vangeli, infatti chi ha un po' di dimistichezza con il pensiero cristiano, noterà subito le somiglianze.
Se posso, di Lewis vi consiglierei la "trilogia dello spazio", sono tre romanzi di fantascienza molto molto belli.
Tornando ad HP, a me pare che la stessa Rowling disse di essersi ispirata sia a Lewis che a Tolkien, che come qualcuno ha già anticipato qua sopra, erano molto molto amici, e avevano anche fondato insieme un club di scrittori. E comunque anche nel Signore degli Anelli c'è tanto di cristiano, lo stesso Tolkien, così come già detto per Lewis, era molto credente e non nascondeva la sua fede nelle sue opere.

Io comunque leggendo HP, pure ci ho visto trasparire qua e là qualcosina del pensiero cristiano e di citazioni bibliche, i casi più emblematici sono proprio nei "Doni della Morte" dove addirittura troviamo la citazione di San Paolo "L'ultima nemica che sarà sconfitta è la morte". Questo per far capire insomma come il cristianesimo abbia influenzato e continui ancora oggi la letteratura europea, soprattutto fantasy.
Loggato

Direttore della casata Tassorosso, professore di Storia della Magia.





NOI SIAMO QUELLI DELLA NOTTE: CHE MAI MOLLANO E MAI MOLLERANNO!

MEMBRO DEL LINKIN PARK FAN CLUB!



Averyn


Giratempino
Esperto

*

Nice Post 0

Attenzione!Hai già fatto 4 post inutili! Al prossimo potresti essere mandato da Gazza!!
Anno Studente:1
Bacchetta:Legno di noce anima di unicorno, flessibile, lunga 12 pollici
Scopa:Firebolt
Divisa:

Colpito da:
Offline Offline

Sesso: Femminile
Posts: 1010
Fear Cuts Deeper Than Swords ;)
WWW
« Risposta #12 il: 21 Giugno 2016, 02:23:31 pm »

Mi permetto di introdurmi perché sono un grande fan di Lewis. Ha casa ho quasi tutti i suoi libri, non ha scritto solo Narnia ma anche tanti libri teologici e non solo. Posso dirti che hai perfettamente ragione. Lui stesso ha ammesso che dietro la figura di Aslan si nasconda quella di Gesù, e che quello che è descritto in Narnia si rifà al messaggio dei Vangeli, infatti chi ha un po' di dimistichezza con il pensiero cristiano, noterà subito le somiglianze.
Se posso, di Lewis vi consiglierei la "trilogia dello spazio", sono tre romanzi di fantascienza molto molto belli.
Tornando ad HP, a me pare che la stessa Rowling disse di essersi ispirata sia a Lewis che a Tolkien, che come qualcuno ha già anticipato qua sopra, erano molto molto amici, e avevano anche fondato insieme un club di scrittori. E comunque anche nel Signore degli Anelli c'è tanto di cristiano, lo stesso Tolkien, così come già detto per Lewis, era molto credente e non nascondeva la sua fede nelle sue opere.

Io comunque leggendo HP, pure ci ho visto trasparire qua e là qualcosina del pensiero cristiano e di citazioni bibliche, i casi più emblematici sono proprio nei "Doni della Morte" dove addirittura troviamo la citazione di San Paolo "L'ultima nemica che sarà sconfitta è la morte". Questo per far capire insomma come il cristianesimo abbia influenzato e continui ancora oggi la letteratura europea, soprattutto fantasy.

Che bello un fan di Lewis! Leggendo la biografia dietro il romanzo effettivamente c'era scritto che questo è stato il suo unico libro per ragazzi, di certo lo ha impegnato parecchio però ^.^
Sicuramente molta della letteratura fantasy degli anni 50 è impregnata di messaggi cristiani, anche se Tolkien mi ricordo che disse anche che non voleva che il cristianesimo influenzasse il suo mondo e quindi almeno in evidenza non ci ha inserito nessuna religione ^^ Idem con patate per Harry Potter credo, almeno per quanto riguarda il confronto con Narnia ^.^ al contrario di molte credenze Wicca e cose del genere trovo che sia molto bello che i maghi di Harry Potter abbiano una fede a prescindere dal fatto che abbiano dei poteri, tipo quella cristiana o ebrea (la Rowling ha detto in un tweet che ci sono maghi di diverse religioni anche ad Hogwarts) anche se ovviamente non è il movente della loro dimensione magica o della storia, fa solo da sfondo, ma è bello perché lo rende più reale, li fa sentire quasi parte del mondo in cui viviamo 1 Poi ovvio, ci sono delle idee cristiane che muovono la storia della Rowling (anche perché lei stessa da piccola era interessata a queste cose e andava in chiesa da sola ad assistere alla messa, pensa un po' XD) anche se non lo so lette fra le righe del romanzo secondo me assumono un gusto quasi mistico ed esorcizzante 1 Per questo mi piace HP: parla di dolore, lotta e sacrificio e della morte.
Lo so sembra sadico detto così, ma secondo me sono temi molto importanti 1
Loggato

sono le scelte che facciamo che dimostrano quel che siamo veramente, molto più delle nostre capacità. - Albus Silente

 
     




reyan™


Giratempino
Tuttofare

*

Nice Post 0


Anno Studente:2
Bacchetta:Legno di ciliegio anima di unicorno, molto flessibile, lunga 13 pollici e mezzo
Scopa:FIREBOLT
Divisa:

Viso:Pulito
Offline Offline

Sesso: Maschile
Posts: 399
Tassorosso... e fiero di esserlo!
« Risposta #13 il: 24 Giugno 2016, 02:26:05 pm »

Che bello un fan di Lewis! Leggendo la biografia dietro il romanzo effettivamente c'era scritto che questo è stato il suo unico libro per ragazzi, di certo lo ha impegnato parecchio però ^.^
Sicuramente molta della letteratura fantasy degli anni 50 è impregnata di messaggi cristiani, anche se Tolkien mi ricordo che disse anche che non voleva che il cristianesimo influenzasse il suo mondo e quindi almeno in evidenza non ci ha inserito nessuna religione ^^ Idem con patate per Harry Potter credo, almeno per quanto riguarda il confronto con Narnia ^.^ al contrario di molte credenze Wicca e cose del genere trovo che sia molto bello che i maghi di Harry Potter abbiano una fede a prescindere dal fatto che abbiano dei poteri, tipo quella cristiana o ebrea (la Rowling ha detto in un tweet che ci sono maghi di diverse religioni anche ad Hogwarts) anche se ovviamente non è il movente della loro dimensione magica o della storia, fa solo da sfondo, ma è bello perché lo rende più reale, li fa sentire quasi parte del mondo in cui viviamo 1 Poi ovvio, ci sono delle idee cristiane che muovono la storia della Rowling (anche perché lei stessa da piccola era interessata a queste cose e andava in chiesa da sola ad assistere alla messa, pensa un po' XD) anche se non lo so lette fra le righe del romanzo secondo me assumono un gusto quasi mistico ed esorcizzante 1 Per questo mi piace HP: parla di dolore, lotta e sacrificio e della morte.
Lo so sembra sadico detto così, ma secondo me sono temi molto importanti 1
Guarda i riferimenti cristiani in Tolkien sono solo semplicemente più velati che in Lewis, ma ci sono eccome. E non lo dico io ma eminenti studiosi di letteratura. Una delle cose che più univa e divideva Tolkien e Lewis era proprio il loro rapporto con la fede (Tolkien cattolico, Lewis protestante), ho letto delle epistole che si sono scambiati i due e non faceva altro che parlare di cristianesimo, anche nei loro incontri settimanali al pub, i temi erano solo due: letteratura e cristianesimo. Se proprio vi piace Lewis e vorreste approfondire questo suo lato cristiano, vi consiglio il suo libro "Cristianesimo così com'è", e capirete tanto anche delle Cronache di Narnia.

Per HP il discorso è diverso, perché siamo in tempi molto più recenti e laici, quindi credo che zia Jo volutamente abbia nascosto ancora di più i riferimenti religiosi e cristiani, ma anche nella sua saga ci sono eccome. Lei stessa ha più volte detto di ammirare proprio in tal senso cosa Lewis.

Comunque sia Lewis, Tolkien e poi la Row restano dei geni assoluti della letteratura del 1900!
Loggato

Direttore della casata Tassorosso, professore di Storia della Magia.





NOI SIAMO QUELLI DELLA NOTTE: CHE MAI MOLLANO E MAI MOLLERANNO!

MEMBRO DEL LINKIN PARK FAN CLUB!



Maggydrake


Giratempino
Dotto

*

Nice Post 7


Anno Studente:7
Bacchetta:Biancospino e Corno di Unicorno, 9 pollici e mezzo, rigida
Scopa:FIREBOLT
Divisa:

Viso:Quasi-Pulito
Offline Offline

Sesso: Femminile
Posts: 2478
« Risposta #14 il: 24 Giugno 2016, 03:02:17 pm »

Interessante questo aspetto di Lewis 2 comunque a me la religione non mi interessa proprio in realtà, anzi sono contenta che non sia esplicita in questi libri, secondo me hanno fatto bene a non inserirla in modo evidente. Poi ovviamente alcuni messaggi sono importanti e molto belli ^-^
Loggato



Averyn


Giratempino
Esperto

*

Nice Post 0

Attenzione!Hai già fatto 4 post inutili! Al prossimo potresti essere mandato da Gazza!!
Anno Studente:1
Bacchetta:Legno di noce anima di unicorno, flessibile, lunga 12 pollici
Scopa:Firebolt
Divisa:

Colpito da:
Offline Offline

Sesso: Femminile
Posts: 1010
Fear Cuts Deeper Than Swords ;)
WWW
« Risposta #15 il: 24 Giugno 2016, 04:39:32 pm »

Guarda i riferimenti cristiani in Tolkien sono solo semplicemente più velati che in Lewis, ma ci sono eccome. E non lo dico io ma eminenti studiosi di letteratura. Una delle cose che più univa e divideva Tolkien e Lewis era proprio il loro rapporto con la fede (Tolkien cattolico, Lewis protestante), ho letto delle epistole che si sono scambiati i due e non faceva altro che parlare di cristianesimo, anche nei loro incontri settimanali al pub, i temi erano solo due: letteratura e cristianesimo. Se proprio vi piace Lewis e vorreste approfondire questo suo lato cristiano, vi consiglio il suo libro "Cristianesimo così com'è", e capirete tanto anche delle Cronache di Narnia.

Per HP il discorso è diverso, perché siamo in tempi molto più recenti e laici, quindi credo che zia Jo volutamente abbia nascosto ancora di più i riferimenti religiosi e cristiani, ma anche nella sua saga ci sono eccome. Lei stessa ha più volte detto di ammirare proprio in tal senso cosa Lewis.

Comunque sia Lewis, Tolkien e poi la Row restano dei geni assoluti della letteratura del 1900!
Ma infatti io non ho detto che non ci sono, ho detto che non sono evidenti come nelle Cronache, dove tutto molto è più esplicito! Se è per questo in Tolkien ci sono anche riferimenti alla Storia Contemporanea, guarda la lotta fra bene e male che assomiglia un po' alla Seconda Guerra Mondiale, e la trama è piena anche di messaggi postivi (vedi appunto l'alleanza fra diverse razze!) Tolkien era cattolico, sì, e sicuramente il mondo che ha creato era impregnato del suo messaggio, ma lui stesso ha detto che non voleva creare una religione o un punto di riferimento al vertice che muovesse quel mondo (se sei in dubbio, puoi leggere qualsiasi intervista o biografia, ma da quello che mi dici lo hai già fatto 15 ) come invece succede nelle Cronache di Narnia, dove Aslan è sempre un punto di riferimento, qualcosa di più grande e Oltre e tutti sperano sempre in un suo intervento. Aslan sceglie anche delle sue preferite, delle persone a cui apparire perchè la loro fede è più forte che in altri (prendi Lucy, ad esempio, ma anche lo stesso Ripicì). Da conoscitore di Narnia, queste cose credo che tu le sappia già ad ogni modo XD
Ovviamente apprezzo tutti e tre, sono magici a loro modo...Certo, HP e LOTR sono la mia infanzia, ma anche Lewis era un genio e lo adoro 1 Sono sicuramente dei cervelloni del fantasy e i loro messaggi arrivano dritti al punto, sia morali che relgiosi...anche perchè secondo me la religione alla fine ha influenzato moltissimo la morale, ed ecco qui che si presenta nelle storie di questi eroi ^.^

comunque a me la religione non mi interessa proprio in realtà, anzi sono contenta che non sia esplicita in questi libri, secondo me hanno fatto bene a non inserirla in modo evidente. Poi ovviamente alcuni messaggi sono importanti e molto belli ^-^

Concordo in assoluto con te e ribadisco quello che ho detto prima ^.^ in realtà io mi considero una persona molto religiosa, anche se non sono nè cattolica nè protestante, mi definisco cristiana...con qualche credenza che si definirebbe New Age, forse ahahahah comunque i messaggi morali ormai sono universali.
Invece, altro punto. Mi sono sempre domandata: ma Harry Potter E' FANTASY O NO?
Cioè mi spiego meglio: il fantasy l'ho sempre considerato un genere in cui si mischia la storia ad ambientazione medievale con draghi, principesse, castelli e magia...un po' appunto come le Leggende Arturiane, Game of Thrones e lo stesso LOTR, appunto!
Invece qui parliamo di mondo parallelo al nostro, condito però di magia. Certo ci sono elementi "fantastici" come i draghi e altre cose, ma questo lo rende automaticamente fantasy?
Lo chiedo a rischio di sembrare una grande Intrippatrice Mentale XD
« Ultima modifica: 24 Giugno 2016, 04:41:37 pm da Averyn » Loggato

sono le scelte che facciamo che dimostrano quel che siamo veramente, molto più delle nostre capacità. - Albus Silente

 
     




reyan™


Giratempino
Tuttofare

*

Nice Post 0


Anno Studente:2
Bacchetta:Legno di ciliegio anima di unicorno, molto flessibile, lunga 13 pollici e mezzo
Scopa:FIREBOLT
Divisa:

Viso:Pulito
Offline Offline

Sesso: Maschile
Posts: 399
Tassorosso... e fiero di esserlo!
« Risposta #16 il: 27 Giugno 2016, 02:12:57 pm »

Ma infatti io non ho detto che non ci sono, ho detto che non sono evidenti come nelle Cronache, dove tutto molto è più esplicito! Se è per questo in Tolkien ci sono anche riferimenti alla Storia Contemporanea, guarda la lotta fra bene e male che assomiglia un po' alla Seconda Guerra Mondiale, e la trama è piena anche di messaggi postivi (vedi appunto l'alleanza fra diverse razze!) Tolkien era cattolico, sì, e sicuramente il mondo che ha creato era impregnato del suo messaggio, ma lui stesso ha detto che non voleva creare una religione o un punto di riferimento al vertice che muovesse quel mondo (se sei in dubbio, puoi leggere qualsiasi intervista o biografia, ma da quello che mi dici lo hai già fatto 15 ) come invece succede nelle Cronache di Narnia, dove Aslan è sempre un punto di riferimento, qualcosa di più grande e Oltre e tutti sperano sempre in un suo intervento. Aslan sceglie anche delle sue preferite, delle persone a cui apparire perchè la loro fede è più forte che in altri (prendi Lucy, ad esempio, ma anche lo stesso Ripicì). Da conoscitore di Narnia, queste cose credo che tu le sappia già ad ogni modo XD
Ovviamente apprezzo tutti e tre, sono magici a loro modo...Certo, HP e LOTR sono la mia infanzia, ma anche Lewis era un genio e lo adoro 1 Sono sicuramente dei cervelloni del fantasy e i loro messaggi arrivano dritti al punto, sia morali che relgiosi...anche perchè secondo me la religione alla fine ha influenzato moltissimo la morale, ed ecco qui che si presenta nelle storie di questi eroi ^.^

Concordo in assoluto con te e ribadisco quello che ho detto prima ^.^ in realtà io mi considero una persona molto religiosa, anche se non sono nè cattolica nè protestante, mi definisco cristiana...con qualche credenza che si definirebbe New Age, forse ahahahah comunque i messaggi morali ormai sono universali.
Invece, altro punto. Mi sono sempre domandata: ma Harry Potter E' FANTASY O NO?
Cioè mi spiego meglio: il fantasy l'ho sempre considerato un genere in cui si mischia la storia ad ambientazione medievale con draghi, principesse, castelli e magia...un po' appunto come le Leggende Arturiane, Game of Thrones e lo stesso LOTR, appunto!
Invece qui parliamo di mondo parallelo al nostro, condito però di magia. Certo ci sono elementi "fantastici" come i draghi e altre cose, ma questo lo rende automaticamente fantasy?
Lo chiedo a rischio di sembrare una grande Intrippatrice Mentale XD
Infatti ci ritroviamo tantissimo in quello che dici. E sono d'accordissimo sul fatto che dici che il cristianesimo, volente o nolente, ha assolutamente influenzato la morale. Volenti o nolenti (come nel caso di Maggydrake) dobbiamo averci a che fare ogni giorno, soprattutto noi occidentali ci muoviamo sulla scia di una cultura che è impregnata del senso cristiano.

Per l'altro punto: sono d'accordo ancora di più con te. Harry Potter non può definirsi Fantasy e basta, imho. Anzi credo che HP superi, almeno nei miei gusti, Il Signore degli Anelli e Narnia, proprio per questo: la Rowling è stata una delle poche a creare un vero e proprio mondo parallello al nostro che sia credibile a tutti gli effetti per un lettore del 21° secolo, nonostante si tratti di folletti, draghi, magia e signori oscuri  36
Narnia e il Signore sono, invece, sono già un pochino più "distanti" e prettamente Fantasy, nel vero senso della parola.
Loggato

Direttore della casata Tassorosso, professore di Storia della Magia.





NOI SIAMO QUELLI DELLA NOTTE: CHE MAI MOLLANO E MAI MOLLERANNO!

MEMBRO DEL LINKIN PARK FAN CLUB!



Averyn


Giratempino
Esperto

*

Nice Post 0

Attenzione!Hai già fatto 4 post inutili! Al prossimo potresti essere mandato da Gazza!!
Anno Studente:1
Bacchetta:Legno di noce anima di unicorno, flessibile, lunga 12 pollici
Scopa:Firebolt
Divisa:

Colpito da:
Offline Offline

Sesso: Femminile
Posts: 1010
Fear Cuts Deeper Than Swords ;)
WWW
« Risposta #17 il: 01 Luglio 2016, 12:05:44 pm »

Infatti ci ritroviamo tantissimo in quello che dici. E sono d'accordissimo sul fatto che dici che il cristianesimo, volente o nolente, ha assolutamente influenzato la morale. Volenti o nolenti (come nel caso di Maggydrake) dobbiamo averci a che fare ogni giorno, soprattutto noi occidentali ci muoviamo sulla scia di una cultura che è impregnata del senso cristiano.

Per l'altro punto: sono d'accordo ancora di più con te. Harry Potter non può definirsi Fantasy e basta, imho. Anzi credo che HP superi, almeno nei miei gusti, Il Signore degli Anelli e Narnia, proprio per questo: la Rowling è stata una delle poche a creare un vero e proprio mondo parallello al nostro che sia credibile a tutti gli effetti per un lettore del 21° secolo, nonostante si tratti di folletti, draghi, magia e signori oscuri  36
Narnia e il Signore sono, invece, sono già un pochino più "distanti" e prettamente Fantasy, nel vero senso della parola.

Quoto praticamente su tutto! E' bello vedere che si hanno pensieri simili ^.^ Per l'altro punto, non so cosa pensare: ormai siamo abituati a classificare fantasy qualsiasi cosa abbia un po' di magia (anche a ragione, a volte)....persino i cinecomics ormai sono classificati così. Ci sono serie come Outlander che sono definite come fantasy solo per il viaggio nel tempo, ma è molto più storico perché a parte quello di magia non c'è nulla XD Idem per Hunger Games e Star Wars. Harry Potter potrebbe essere un ottimo ibrido secondo me proprio come dici tu, e mi trovo paradossalmente d'accordo con chi odia questa saga: non è fantasy, o almeno, ci sono elementi fantastici, ma non ti so dire di più ahahha i puristi del genere (non è il mio caso, anche se amo molto il fantasy) credo che ucciderebbero se sentissero definire HP fantasy proprio perché non è ambientato in un'epoca medievale. Sinceramente, preferisco mille volte così: che si ami o si odi, Harry Potter non è la copia di nessuna saga...ci sono degli elementi che ritornano certo, ma quelli sono nati all'inizio dei tempi, la lotta fra il bene e il male c'è da sempre nelle storie!

Loggato

sono le scelte che facciamo che dimostrano quel che siamo veramente, molto più delle nostre capacità. - Albus Silente

 
     




reyan™


Giratempino
Tuttofare

*

Nice Post 0


Anno Studente:2
Bacchetta:Legno di ciliegio anima di unicorno, molto flessibile, lunga 13 pollici e mezzo
Scopa:FIREBOLT
Divisa:

Viso:Pulito
Offline Offline

Sesso: Maschile
Posts: 399
Tassorosso... e fiero di esserlo!
« Risposta #18 il: 05 Luglio 2016, 04:07:45 pm »

Quoto praticamente su tutto! E' bello vedere che si hanno pensieri simili ^.^ Per l'altro punto, non so cosa pensare: ormai siamo abituati a classificare fantasy qualsiasi cosa abbia un po' di magia (anche a ragione, a volte)....persino i cinecomics ormai sono classificati così. Ci sono serie come Outlander che sono definite come fantasy solo per il viaggio nel tempo, ma è molto più storico perché a parte quello di magia non c'è nulla XD Idem per Hunger Games e Star Wars. Harry Potter potrebbe essere un ottimo ibrido secondo me proprio come dici tu, e mi trovo paradossalmente d'accordo con chi odia questa saga: non è fantasy, o almeno, ci sono elementi fantastici, ma non ti so dire di più ahahha i puristi del genere (non è il mio caso, anche se amo molto il fantasy) credo che ucciderebbero se sentissero definire HP fantasy proprio perché non è ambientato in un'epoca medievale. Sinceramente, preferisco mille volte così: che si ami o si odi, Harry Potter non è la copia di nessuna saga...ci sono degli elementi che ritornano certo, ma quelli sono nati all'inizio dei tempi, la lotta fra il bene e il male c'è da sempre nelle storie!


Ma meno male che HP non è fantasy puro, altrimenti non avrebbe mai conquistato il mio cuore come ha fatto. E credo che, IMHO, che non avrebbe nemmeno mai avuto il successo che ha e che continuerà ad avere ancora a lungo.
Loggato

Direttore della casata Tassorosso, professore di Storia della Magia.





NOI SIAMO QUELLI DELLA NOTTE: CHE MAI MOLLANO E MAI MOLLERANNO!

MEMBRO DEL LINKIN PARK FAN CLUB!



Averyn


Giratempino
Esperto

*

Nice Post 0

Attenzione!Hai già fatto 4 post inutili! Al prossimo potresti essere mandato da Gazza!!
Anno Studente:1
Bacchetta:Legno di noce anima di unicorno, flessibile, lunga 12 pollici
Scopa:Firebolt
Divisa:

Colpito da:
Offline Offline

Sesso: Femminile
Posts: 1010
Fear Cuts Deeper Than Swords ;)
WWW
« Risposta #19 il: 06 Luglio 2016, 04:49:43 pm »

Ma meno male che HP non è fantasy puro, altrimenti non avrebbe mai conquistato il mio cuore come ha fatto. E credo che, IMHO, che non avrebbe nemmeno mai avuto il successo che ha e che continuerà ad avere ancora a lungo.

Infatti è diverso! Aspetta...Per cosa sta IMHO? O.o
Loggato

sono le scelte che facciamo che dimostrano quel che siamo veramente, molto più delle nostre capacità. - Albus Silente

 
     


Pagine: [1] 2   Vai Su
  Stampa  
 



Torna in alto

Powered by SMF 1.1.20 | SMF © 2006, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia

GiratempoWeb Forum Funny Edition designed by Balrog, franzfenix, Master, CloakJinx159 e NightMagic191.
All contents are copyright © 2004-2017 GiratempoWeb.net. GiratempoWeb, GiratemPod, GiratempoPub, PotteRaduno are trademarks of © GiratempoWeb.net.
Alcune immagini presenti in header e in centro passaporte forum sono state create da Pottermore.
Wizarding World characters, names and related indicia are trademarks of © WB Entertainment Inc. Harry Potter Publishing Rights © JK Rowling. All rights reserved.
Community di GiratempoWeb Cookies Policy
Vuoi affiliarti con noi o vuoi conoscere i siti amici di GW? Visita la pagina delle Affiliazioni