GiratempoWeb Forum

Libri per le lezioni => Arti Oscure di Summer Black => Topic iniziato da: Summer Black su 04 Luglio 2017, 06:37:06 pm



Titolo: Capitolo 2 - Gli Inferi
Post di: Summer Black su 04 Luglio 2017, 06:37:06 pm
Capitolo 2 - Gli Inferi

La parola "Inferius" è un termine latino, più precisamente un aggettivo comparativo latino che significa "più in basso". La parola "Inferi" è stata utilizzata come sinonimo di "Aldilà" dall'alba dei tempi.
Nel linguaggio comune dei maghi, invece, gli Inferi sono una categoria di "persone", che non possono essere definite "persone" poiché non sono senzienti, non possono ragionare, non hanno pensieri né emozioni. Gli Inferi sono semplicemente cadaveri rianimati dalla magia di un Mago Oscuro, una magia che dev'essere molto potente per funzionare, e il loro scopo è unicamente quello di eseguire ciecamente gli ordini dello Stregone che li ha risvegliati.
Sappiamo che il primo mago a cercare di utilizzare degli Inferi fu Gellert Grindelwald, ma non si sa se ci sia riuscito oppure no. Sicuramente il primo ad esserci riuscito in modo comprovato è Lord Voldemort durante la Prima Guerra Magica (1970-1981) e poi, successivamente, come protezione per i suoi Horcrux (come il Medaglione di Serpeverde, che si trovava in una caverna accanto a un lago brulicante di Inferi) e nella Seconda Guerra Magica (1995-1998).
Gli Inferi sono delle creature inquietanti: si possono riconoscere facilmente perché, oltre ad avere l'aspetto di zombie, hanno una nebbia biancastra negli occhi.
Creare un Inferius richiede una padronanza della Magia Oscura molto avanzata; i loro più acerrimi nemici sono la luce e il fuoco, infatti, non essendo vivi, non possono essere uccisi, feriti, o provare dolore, ma scagliando un incantesimo della luce o del fuoco come Artis Tempurus, gli Inferi possono essere mandati via facilmente.


- Informazioni rielaborate da Hermione Jane Granger