GiratempoWeb Forum

Harry Potter => Harry Potter e i Doni della Morte => Topic iniziato da: Bree Tanner su 27 Gennaio 2012, 05:29:00 pm



Titolo: Gli scheletri nell’armadio di Silente
Post di: Bree Tanner su 27 Gennaio 2012, 05:29:00 pm
Rieccomi, so che è il terzo topic che apro, ma stavo pensando che qua sul forum ci sono pochi topic riguardanti Harry Potter in tutte le sue forme e per quanto risponda anch’io ai topic in Sala Grande non vorrei che superassero per importanza quelli della saga; in fondo questo forum è nata dalla passione comune per Harry Potter di più persone...


Ora veniamo a noi:
Cosa ne pensate della burrascosa giovinezza del nostro amato Preside? Pensate siano solo errori dovuti alla giovane età? Il Silente "vecchio" cerca di rimediare le sue colpe, ma rimangono. Cosa ne pensate della sua ossessione per "Il Bene Superiore"? E del fatto che abbia trascurato la famiglia? Aberforth in fondo aveva ragione? Di Ariana, cosa ne pensate?
In fondo Zia Jo con l’ultimo libro ha risolto molti quesiti sulla vita di questo personaggio tanto importante quanto misterioso per bene sei libri, in fondo si è sempre pensato a Silente come una persona anziana, mai giovane...


A voi la parola Giratempini


Titolo: Re: Gli scheletri nell’armadio di Silente
Post di: Moony Moon su 31 Gennaio 2012, 07:56:00 pm
Secondo me, per quanto certi aspetti della vita di Silente siano stati chiariti nel settimo libro, penso che il vecchio preside sia comunque rimasto un personaggio misterioso, solo dotato di più ombre di quanto si pensasse (chi prima del settimo libro non ha pensato che Silente fosse un genio etereo completamente buono?) e ciò ’ha reso più umano... Penso che l’ossessione per il bene superiore sia rimasta, sebbene sia stata mitigata dagli anni e dalle disastrose conseguenze di quelli che, si, definirei errori di gioventù, in effetti a 17 anni siamo tutti megalomani....


Titolo: Re: Gli scheletri nell’armadio di Silente
Post di: icon su 08 Febbraio 2012, 04:33:00 pm
Già... i giovani sono giovani... io sono giovane... e lo capisco cavolo!
Comunque abbia agito, qualunque amicizia burrascosa è semplicemente normale. Solo menti del calibro di Grindewald potevano trovare amicizia e sincera intesa con quella di Silente, non c’ è da stupirsi che sia nato un legame così forte. Tuttavia il bene che Silente ha portato alla comunità magica è noto e riconosciuto. Senza di lui Harry sarebbe stato un bambino come un’altro e forse non avrebbe nemmeno saputo di essere un mago.


Titolo: Re: Gli scheletri nell’armadio di Silente
Post di: Padcor su 13 Febbraio 2012, 04:29:00 pm
Per me Silente rimarrà sempre un personaggio...Saggio, perchè i suoi errori lo hanno fatto crescere. Mi sembra giusto che un personaggio così abbia degli scheletri nell’armadio, scheletri che gli permettono di far evitare agli altri i suoi stessi errori. Poi, penso che il senso di colpevolezza che lo ha accompagnato negli anni a venire, sia stata una punizione per gli errori commessi, quindi possiamo dire che si è riscattato. Insomma, stiamo parlando del mago più grande di tutti i tempi! Very Happy


Titolo: Re: Gli scheletri nell’armadio di Silente
Post di: CloakJinx159 su 11 Settembre 2014, 12:05:00 pm
Ma voi vi ricordate perchè ha commesso questi errori? 
Albus era innamorato di Grindelwald. Certo, questo non giustifica quello che ha fatto, ma comunque ha dato tutto se stesso, fino alla morte, per arrivare a contrastare il male, come avete detto voi. ugeek


Titolo: Re: Gli scheletri nell’armadio di Silente
Post di: stringattonks2005 su 08 Gennaio 2017, 05:27:41 pm
io penso che non fa niente avere un brutto passato se dopo cambi.E Silente è cambiato.